F.loat O.ffice Stand
21 2013 La nuova vita in ufficio: tecnologica, personalizzabile e interattiva.

Ogni collezione parte da un'idea, un concetto, che vuole essere una risposta creativa ma concreta e personalizzata alle esigenze del tempo presente. Scoprite assieme a noi F.loat Office.

La crisi mondiale dell’economia, oltre a portare gravissime conseguenze nell’assetto dei posti lavoro, sta ponendo in primo piano l'importanza del cambiamento in tutti i settori professionali, non solo nel modo di pensare, ma anche (nel nostro caso) nell'organizzazione degli uffici.

Il nostro modo di vivere l'esistenza sta infatti velocemente cambiando, e ciò influenza anche la modificazione di ogni ambiente in cui viviamo, compreso quello in cui passiamo la maggior parte della giornata: l’ambiente di lavoro.

Tutto cambia, e velocemente. Sta accelerando la diffusione a tutti i livelli dell’uso delle tecnologie di elaborazione e diffusione delle informazioni, sta accelerando lo sviluppo di forme meno vincolate (anche precarie) di collaborazione sia nei tempi che nei luoghi, sta accelerando una visione temporale degli avvenimenti molto più a breve termine, sta accelerando il bisogno di apertura e di potersi confrontare con creatività in zone informali dell’ufficio rispetto alle attività operative isolate e formali.

Questi sono stati gli stimoli che hanno spinto anche noi al cambiamento, a “reinventare” cose nuove che non legassero direttamente e proporzionalmente “qualità-costi” in modo tradizionale, ma permettessero all'utente di decidere in modo personalizzato come distribuire le risorse economiche all’interno dell’ambiente, a seconda delle diverse esigenze.

F.loat O.ffice rappresenta per noi una prima concretizzazione a queste riflessioni.

Presentato in anteprima al Salone Ufficio 2013, con F.loat Office abbiamo cercato di dar vita a un ufficio flottante, un sistema di componenti integrati per l'ufficio operativo, pensato per chi, orientato alla tecnologia, richiede la semplicità di un tavolo d’appoggio, una fonte di luce e il facile accesso alla rete, favorendo così l’esigenza dell’autonomia (e dell’isolamento acustico) senza ostacolare però il bisogno di interazione, percepito sempre più come necessario per lo scambio di conoscenza e creatività.

Le immagini che lo presentano al meglio saranno disponibili a breve, ma per il momento potete curiosare tra gli scatti dello shooting che abbiamo realizzato qualche giorno fa.

Che ve ne pare del risultato, cari amici? Lo spazio per i commenti è ovviamente a vostra disposizione.

Lascia un commento

La mail non sarà resa pubblica. Per visualizzare il commento inviato attendere l'approvazione