21 2014 Il colore in ufficio

Design: 
Hadis, Onda, West: Ambostudio
Fattore Alfa  ambostidio e Grazia Azzolin

Da quando Newton ha scoperto la Teoria dei colori (1642 – 1727) di strada ne abbiamo fatta...anche nel mondo dell'ufficio!
Il colore è una parte fondamentale della nostra esistenza e spesso siamo inconsapevoli delle conseguenze che questo ha su di noi!     

Non si tratta solo di cromoterapia da scrivania bensì di una visione dello spazio lavorativo come di un ambiente il più possibile confortevole.

In tutti gli ambiti si studiano metodi sempre più all'avanguardia per andare incontro alle esigenze del cliente, ne sono un esempio finestre elettromagnetiche che cambiano colore ideate da lNREL (National Renewable Energy Laboratory)!
Non si tratta quindi di circondarci del nostro colore preferito bensì di usare il colore più adatto agli spazi che viviamo, in questo senso possiamo ricordare il pittore astratto Kandisnsky quando disse:

“Il colore è un mezzo per stimolare direttamente l'anima”

Se il colore influenza il nostro stato d'animo, la scelta della tinta ideale per uno spazio dove passamo otto ore al giorno è indispensabile.
Una corretta predisposizione di spazi neutri e spazi colorati contribuisce oltretutto a dare un'ottima immagine della struttura dell'azienda in generale.
Archiutti si sa, ha una passione per il legno e, conseguentemente, per il colore naturale di questo materiale.
Seppur il legno offra una vasta gamma di cromie naturali non ci siamo dimenticati dell'importanza dell'elemento colore.
L'uso di una particolare cromia è da sempre stato il punto caratteristico della presentazione delle nostre collezioni nel catalogo:

il blu per float office
il verde – con tanto di pareti vegetali- per Hadis
il total white per Neos e Ar.tu
rosso e giallo per il Kayo

Il colore non diventa mai invadente o aggressivo, si inserisce piuttosto in maniera armoniosa nel contesto valorizzando il materiale principale con cui le scrivanie sono composte infatti i dettagli decorativi, scelti sempre delle stesse nuances della scrivania, aiutano a dare un senso di continuità nello spazio designato al lavoro

Secondo varie teorie del colore le emozioni che queste suscitano nella nostra persona si possono così riassumere:

Verde:
E' il colore della terra e della natura, è un colore neutro e rilassante e favorisce la calma. Questa tinta è molto adatta per l'ufficio, se non si vuole intervenire sui colori dei muri o degli arredi basta sistemare qualche pianta ricca di fogliame per ottenere lo stesso effetto.

Bianco:
Il bianco è una tinta molto particolare poiché nel suo spettro contiene tutti e sette i colori dell'iride. La sensazione che trasmette è quella di freschezza e luminosità ma bisogna stare attenti! Un ambiente completamente bianco potrebbe generare l'effetto opposto e cioè di freddezza e apaticità.

Blu:
Questo colore è noto per la sua capacità di trasmettere tranquillità - soprattutto nella variante dell'azzurro- è molto efficace come antistess-

Rosso:
E' il colore della passione e ha una funzione energizzante, non a caso molti snak e barrette hanno la confezione di questo colore.
Il rosso rende aperti al dialogo e molto attivi, per questo potrebbe essere usato nelle mense o nelle sale riunioni!

E voi che ne pensate? Vi ritrovate in quanto abbiamo detto? Ma soprattutto... che colore domina il vostro ufficio?
Detto questo vi auguriamo una serena estate (all'insegna del colore), il nostro magazine e i nostri social torneranno con voi a settembre dopo la pausa estiva!!


Design: 
Hadis, Onda, West: Ambostudio
Fattore Alfa  ambostidio e Grazia Azzolin

Lascia un commento

La mail non sarà resa pubblica. Per visualizzare il commento inviato attendere l'approvazione